quali sono gli alimenti che contengono la vitamina e

In quali alimenti è possibile trovare la vitamina E?

La vitamina E è un componente molto importante per il nostro organismo in quanto è capace di prevenire l’ossidazione della vitamina A e di tutti gli acidi grassi. Inoltre il suo compito è anche quello di stabilizzare le membrane cellulari. Poiché è un qualcosa di molto importante per il nostro organismo, è bene sapere in quali alimenti è possibile trovarla.

 

In quali alimenti si trova la vitamina E

La vitamina E può essere trovata in ogni alimento vegetale in diverse proporzioni. Una quantità molto alta è presente in tutti gli oli vegetali, soprattutto in quelli che risultano essere meno raffinati. Uno di questi è l’olio extravergine di oliva che risulta essere ricco di questa vitamina. Anche all’interno di altri oli vegetali, come: oli di semi di girasole, olio di nocciola, olio di mais, olio di soia, olio di mandorle e olio di germe di grano, è possibile trovare una quantità molto alta di vitamina E. Però è sempre molto importante fare attenzione alla quantità di olio che si consuma e soprattutto al fatto se questi reggono le alte temperature. Inoltre la maggior parte di essi può essere consumato solo a crudo oppure essere utilizzato come condimento. L’olio perfetto per ogni tipo di utilizzo è l’extravergine di oliva. È necessario però tenere presente che la cottura ad alte temperature causa un abbassamento di vitamina E. Ecco una lista di altri alimenti ricchi di vitamina E:

  • Semi oleosi, tra cui mandorle, noci, nocciole;
  • Legumi;
  • Paprika;
  • Peperoncino in polvere;
  • Pepe cayenne;
  • Cereali integrali;
  • Alga hijki;
  • Verdure a foglia verde, come spinaci, broccoli, crescione”
  • Avocado;
  • Olio di germe di grano.

 

 Gli integratori a base di vitamina E

Oltre a tutti gli alimenti appena elencati, la vitamina E può essere trovata anche sotto forma di integratore. Infatti, è sempre bene scegliere una dieta in cui venga garantita la presenza di tutte le vitamine e i minerali utili al nostro organismo. Nel momento in cui ve ne sia la necessità, si potrebbe comunque ricorrere all’utilizzo di integratori, facendo sempre attenzione ad assumere le dosi consigliate.

È molto importante sapere che gli integratori a base di vitamina E potrebbero anche interagire con alcuni farmaci come con gli antiaggreganti piastrinici o anticoagulanti.

 

Come fare il pieno di vitamina E

Per fare in modo che all’interno del nostro organismo vi sia sufficiente quantità di vitamina E, è necessario consumare molti alimenti vegetali a foglia verde, meglio se crudi e freschi di stagione. Infatti è bene sapere che gli alimenti freschi di stagione risultano essere molto più ricchi di nutrienti.

Inoltre, è molto importante sapere che anche attraverso i processi di congelamento ci si trova di fronte ad una riduzione del contenuto di vitamina E.

Un altro consiglio è quello di preferire condimenti vegetali piuttosto quelli di derivazione animale.

Aggiungere nella propria dieta i semi oleosi potrebbe essere un buon modo per aumentare la vitamina E e la propria alimentazione. In qualsiasi caso è sempre importante evitare di esagerare con le dosi.

Infatti è bene sapere che si tratta di alimenti molto calorici che potrebbero causare un aumento del peso corporeo.

Se ti è piaciuto questo post condividilo :)

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp