piperina e curcuma prima o dopo i pasti

Piperina e curcuma: prima o dopo i pasti?

Quando prendere la curcuma e piperina? Prima o dopo i pasti?

La curcuma e la piperina sono tendenzialmente conosciuti come integratori naturali che ti agevolano su molteplici fattori come l’aumento di energia, anti stress, senso di sazietà.

Se consideriamo il beneficio legato al senso di sazietà occorrerà assumere la piperina prima dei pasti, da mezz’ora fino a un quarto d’ora prima, in modo che quando ti siederai a tavola non ti verrà la fame “dell’ultima cena del condannato”. Mentre se invece non abbiamo l’esigenza di contenere il senso di fame possiamo distribuire la piperina durante l’arco della giornata, prendendola anche dopo pranzo e dopo cena.

Il mio consiglio, dal momento che rimane un termogenico, quindi agisce seppur minimamente e limitatamente sul metabolismo, è quello di assumere la piperina prima di fare colazione, in modo da avere un rilascio nell’arco della giornata.

Il consiglio rimane anche per coloro che decidono di assumere l’integratore come antiossidante, utile per esempio per il fegato e per l’apparato gastro intestinale. In questo caso puoi assumere la piperina prima di fare colazione e prima di pranzo.

Ti sconsiglio per esempio di assumere la piperina prima o dopo cena perché potrebbe disturbare il riposo notturno.

Queste indicazioni valgono per tutti?

L’assimilazione della piperina, come per tutti gli altri integratori, è totalmente soggettiva. Vi sono persone che indipendentemente dalla quantità giornaliera e dal momento della giornata, prima o dopo i pasti, di assunzione non hanno alcun tipo di riscontro; vi sono altre persone invece che ne risentono maggiormente, perché il loro sistema enzimatico fa a pugni con l’assorbimento dell’integratore.

Il mio consiglio, come sempre, rimane quello di iniziare la terapia piano piano, con la giusta dose, gradualmente, aumentando i dosaggi e stando sempre attenti a qualsiasi tipo di sintomo. Se le dosi non vengono rispettate e si tende subito ad esagerare ci potrebbe essere il rischio di un rigurgito, di problemi intestinali, vomito, nausea e dissenteria. In quel caso fermarsi immediatamente e iniziare ad assumere piuttosto dei fermenti lattici per ripristinare rapidamente la flora batterica.

Se ti è piaciuto questo post condividilo :)

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp