Curcuma piperina e tiroide

Curcuma piperina e tiroide

A differenza della spirulina gli effetti della curcuma e piperina sulla tiroide sembrano più favorevoli. Forse perché nonostante siano due integratori naturali, la piperina ha un potere più incisivo sull’infiammazione toroidea, sulla formazione del gozzo, sull’abbassamento del colesterolo, sulla riduzione di stress e sul sistema immunitario.

Vediamoli quindi insieme.

Curcuma e piperina alleviano l’infiammazione della tiroide

L’infiammazione della tiroide non è altro che un meccanismo di difesa e un’avvisaglia del nostro corpo, dimostrando che probabilmente vi sono segnali di ipertiroidismo. Il problema è che se l’infiammazione persiste ne consegue la nostra salute poiché induce ad un abbassamento della difesa immunitaria.

La curcuma interviene da un lato come anti infiammatorio, alleviando l’infiammazione, dall’altro rialzando il sistema immunitario che torna ad essere battagliero.

La riduzione della goitrogenesi

Dai test che sono stati effettuati sembrerebbe che parecchi tester che riscontravano problemi di gozzo alla tiroide, assumendo la curcuma e la piperina sono riusciti a ridurre la protuberanza alla gola.

La curcumina per ipotiroidei

La curcuma riduce il volume della ghiandola tiroidea riducendo così i livelli ormonali, legati appunto alla tiroide. In più riesce a riequilibrare i livelli di colesterolo, sintomo abbastanza comune per chi soffre di ipotiroidismo.

La curcumina per ipertiroidismo

Per chi invece è soggetto a ipertiroidismo la curcuma rimane ottima poiché allevia i livelli di stress ossidativo nel cervello. Disintossica il fegato e combinato con una buona dose di vitamina E allevia e ripristina la funzionalità del sistema epatico. Rimane anche un ottimo alleato per proteggere la funzione renale.

Maggiore memoria, maggiore concentrazione

Dal momento che chi soffre di ipotiroidismo ha problemi cognitivi assumendo la curcuma va a migliorare di gran lunga questo aspetto. L’ideale è sempre quello anche di associarvi una corretta alimentazione povera di zuccheri, di grassi, di latticini e alcool e consultare un buon nutrizionista non può che aiutarti nella scelta più corretta.

Rimane il fatto che, se hai problemi alla tiroide, prima di avventurarti in qualsiasi integratore devi necessariamente consultare un medico.

Se ti è piaciuto questo post condividilo :)

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on pinterest
Pinterest
Share on whatsapp
WhatsApp